La qualità come garanzia della salute del paziente

L’elevata probabilità che il singolo paziente ha di trovarsi a contatto con una siringa impone l’utilizzo di dispositivi quanto più possibili sicuri e di qualità elevata; in caso contrario la stessa salute del paziente viene messa a repentaglio.

Di seguito è riportata una lista, non esaustiva, dei principali rischi per il paziente correlati all’uso di una siringa di scarsa qualità.

Tipologia di rischio Causa principale Tipologia di siringa
 Contrazioni di infezioni per contaminazione della siringa o dell’ago Contaminazione della siringa o dell’ago post sterilizzazione. Mancata osservazione norme sterilizzazione o imballo  siringhe con ago
 Introduzione di silicone o metalli pesanti nell’organismo, dovuta all’eccessiva presenza di tali materiali nella siringa  Mancato rispetto delle norme applicabili o dei controlli  tutte le siringhe
 Somministrazione di pirogeni  Mancato rispetto del livello di precontaminazione durante il processo produttivo tutte le siringhe
 Introduzione di aria e/o di particelle estranee  Scarsa trasparenza del cilindro  tutte le siringhe
 Errori di prelievo e/o somministrazione  Imprecisione della scala graduata o scarsa visibilità  tutte le siringhe
 Reazione allergica al lattice naturale  Presenza di lattice non eliminato in fase di fabbricazione  tutte le siringhe
Traumi per la cute e il sottocute (lipodistrofia) del paziente (es. ematomi, intorpidimento, ascessi)  Presenza di imperfezioni o bave sulla punta dell’ago  siringhe con ago